Turismo religioso e pellegrinaggi

157
0

L’intervista di TV2000 a don Gionatan De Marco, direttore nazionale dell’Ufficio per la Pastorale del Tempo Libero, Turismo e Sport della Conferenza Episcopale Italiana.

La trasmissione (del 23 marzo 2018) si intitolava “Santuari: luoghi di evangelizzazione“, con riprese e servizi dalle principali mete di pellegrinaggio in Italia, tra cui naturalmente anche Leuca, De Finibus Terrae.

Turismo Religioso e Pellegrinaggi: verso nuove definizioni, una Chiesa in cammino

Il turismo religioso sta vivendo una primavera unica. Un fenomeno davvero curioso. Evidentemente, la cultura contemporanea ha lavorato, senza saperlo, a far riscoprire all’uomo la nostalgia del Divino, a fargli sperimentare la fame di senso.

Infatti, le differenze con il turismo spirituale di ieri non sono poche. Se ciò che muoveva l’homo viator in epoca medievale e moderna era la meta, spesso cercata in una Basilica o in un Santuario significativo per la cristianità universale o locale, oggi ciò che muove le persone è soprattutto la ricerca di un luogo ospitale e trasformante: è il turismo spirituale di oggi, esperienza di luoghi che si fanno laboratori di senso e di relazioni che avviano processi di possibilità nuove per alimentare la vita di desideri autentici, con una presenza ecclesiale capace di simpatia e di empatia, una indubbia dose di creatività e una non comune competenza nel padroneggiare lo slancio di evangelizzazione secondo autentiche sensibilità missionarie.

Da questi presupposti, la nascita del progetto nazionale dei Parchi Culturali Ecclesiali, i cui fondamenti sono illustrati dall’intervista a don Gionatan De Marco.

 

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.